Home » » Pincio e sindacati al lavoro per lo sviluppo del territorio

 

Pincio e sindacati al lavoro per lo sviluppo del territorio

Proficua riunione tra il Sindaco, Cgil, Cisl e Uil e Unindustria: parola d’ordine sinergia. Necessario accelerare sulle infrastrutture 

CIVITAVECCHIA - Discutere del futuro della centrale Enel di Torre Nord. Capire quali sono le chiavi per un reale sviluppo del territorio. Programmare in maniera sinergia e compatta gli interventi di mettere in campo. Cercare di creare un piano industriale del territorio, finora mai fatto, per garantire l’occupazione. Sono questi alcuni dei punti sui quali hanno discusso, lunedì pomeriggio, sindaco Tedesco, rappresentanti di Unindustria e Cgil, Cisl e Uil, pronti a rivedersi a fine settembre per mettere nero su bianco delle proposte ed idee condivise da far confluire in un documento unitario da portare poi nelle sedi opportune. «Questo momento di transizione - ha spiegato il segretario Uil Giancarlo Turchetti - è un’opportunità per fare qualcosa di concreto, altrimenti sarà troppo tardi. Occorre far rispettare un territorio che ha dato tanto in termini ambientali, di salute ed occupazionali per più di 60 anni: Enel deve essere chiara su quelle che sono le sue intenzioni». Diverse le criticità espresse, nel corso dell’incontro, sul progetto di riconversione di Tvn che non prevede la demolizione dei gruppi a carbone, con le parti che hanno evidenziato la necessità di invertire la rotta e di puntare su rinnovabili e turismo. «Con Unindustria - hanno ricordato Sagarriga, Bottacchiari e Galletta della Cisl - avevamo già sottoscritto un patto per lo sviluppo dell’Alto Lazio dal quale si potrebbe ripartire». Una cosa è stata ribadita da Cgil, Cisl e Uil, e cioè che senza infrastrutture non ci possono essere investimenti; il riferimento è alla trasversale e alla ferrovia per Orte. «Questo è un punto strategico - hanno aggiunto dalla Cisl - dalquale non si può prescindere. Si deve lavorare per uscire dalla monocultura industriale; certo, Enel e porto influenzano, ma si può lavorare insieme per creare le condizioni giuste per attrarre e garantire uno sviluppo alternativo». La parola d’ordine, emersa nel corso del lungo incontro, è quella della sinergia, di un fare sistema necessario oggi in questo momento particolare di passaggio, con un’uscita dal carbone vicina ma non troppo per non poter essere gestita, e non subita. Anche il sindaco Tedesco si è detto soddisfatto dell’incontro. «Ci incontreremo con Enel - ha concluso - poi proseguiremo la programmazione insieme agli altri attori del territorio». Tutto questo in attesa anche del consiglio comunale aperto sulle vertenze cittadine. 
 

(11 Set 2019)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.


Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi - Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy