Home » » ''Il vescovo solidale con il grido di dolore della comunità''

 

''Il vescovo solidale con il grido di dolore della comunità''

Il Comitato interviene all’indomani delle esternazioni del consigliere comunale d’opposizione Gianni Moscherini

TARQUINIA – Netta presa di posizione da parte del Comitato per la riqualificazione di San Giorgio all’indomani delle dichiarazioni del consigliere comunale d’opposizione Gianni Moscherini in merito alla partecipazione del vescovo della Diocesi Civitavecchia-Tarquinia monsignor Luigi Marrucci alla riunione convocata dal sindaco di Tarquinia Pietro Mencarini con tutti i rappresentanti dei comitati della località che da decenni attende una regolamentazione per lo sviluppo e la riqualificazione.

«Il rispetto per la situazione di emergenza che investe i cittadini di San Giorgio ci ha imposto di restare in silenzio fino ad oggi – dicono dal Comitato - Ora ci preme fare alcune raccomandazioni e far emergere qualche verità che sarà certamente scomoda a chi, per malafede, vuole cavalcare l’emergenza, mentre speriamo risulterà illuminante per ricomporre una politica che sul tema specifico dovrebbe ritrovare unità bipartisan senza sciacallaggio».

«Lo scorso 5 agosto – spiegano dal Comitato - si sono tenuti due incontri separati (presidenti di consorzi e Comitato), a distanza di poco tempo, con l’amministrazione comunale, per iniziare un discorso sui problemi antichi ed attuali di San Giorgio. Per onore di verità precisiamo che S.E.R. il Vescovo è intervenuto all’incontro con il Sindaco ed i presidenti di Consorzio perché animato da uno spirito di servizio verso la comunità di San Giorgio che, in occasione di una celebrazione eucaristica avvenuta pochi giorni prima nella chiesetta di Poggio della Birba, aveva gridato il suo dolore e tutta la sua disperazione per la situazione drammatica e di necessità che l’affligge». «Crediamo che non esista alcun complotto messo in campo – aggiungono dal Comitato di San Giorgio - e siamo assolutamente sicuri che S.E.R. il Vescovo in alcun modo possa esservi implicato. Lo ringraziamo perché, in modo coraggioso, si è esposto in una vicenda Urbanistica che effettivamente molto distante dalla sua missione. Peraltro, un repentino cambiamento di programma lo ha voluto nella riunione sbagliata al momento sbagliato e dunque ha dovuto ascoltare una serie di approssimazioni che, in mancanza di contenzioso, raccontavano una storia diametralmente opposta a quella che avremmo descritto di lì a poco noi del Comitato. A seguito di quell’incontro è scaturito un comunicato, a firma congiunta dei presidenti di Consorzio convenuti, che abbiamo ritenuto fin da subito come lacunoso e che nulla ha raccontato di quanto accaduto nell’incontro successivo con il Comitato, dove il Sindaco, che ringraziamo, si è impegnato a seguire, nei limiti imposti dalla legge, quei casi dove l’abusivismo è stata necessità assoluta ma soprattutto a valutare la possibilità di seguire con il Comitato scrivente la via di un piano pubblico». «Un intervento efficace e definitivo è parso non ulteriormente procrastinabile al primo cittadino – concludono dal Comitato - non appena egli stesso è venuto a conoscenza che, Consorzi come quello di "Villaggio Lottisti San Giorgio" non solo non ottengono approvazioni di bilanci ormai da anni, ma non hanno titolo per presentare un piano visto che il loro statuto non lo prevede. Il Comitato è fiducioso dei rapporti che si sono instaurati con la nuova amministrazione, sindaco e giunta, certo che un percorso virtuoso, partecipato e condiviso possa risolvere i problemi di San Giorgio, ponendosi da interlocutore della maggioranza e dell’opposizione purché si allontanino strumentalizzazioni che non fanno bene alla Comunità di San Giorgio, a San Giorgio e alla città di Tarquinia». (a.r.)

(03 Set 2017)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Quotidiano telematico fondato nel 1999 - Editore SEAPRESS srl, c.f. 06832231002 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Massimiliano Grasso - © Copyright 1999-2017 SEAPRESS - Privacy Policy