Home » » Comune-porto, Tedesco: ''Pronti a ragionare sulle priorità da inserire nell'accordo''

 

Comune-porto, Tedesco: ''Pronti a ragionare sulle priorità da inserire nell'accordo''

CIVITAVECCHIA - Una sentenza da leggere con una doppia valenza, un lato positivo, l’altro negativo. Perchè per il sindaco Ernesto Tedesco la decisione del Consiglio di Stato sull’accordo tra Comune e porto evidenzia da un lato la correttezza e valenza dell’intesa, che può quindi essere oggi portata a frutto come non è stato negli ultimi anni, dall’altro però mette il Pincio di fronte alla perdita dei 2 milioni di euro ancora inseriti in bilancio, a residuo attivo per il 2015. Il primo cittadino spegne quindi gli entusiasmi del suo predecessore. «Grazie a noi Civitavecchia potrà usufruire di fondi straordinari - ha spiegato l’ex sindaco Cozzolino - e speriamo che l’attuale amministrazione comunale ne faccia buon uso». Certo è che l’accordo è stato siglato nel 2015, con valenza decennale, e che da allora nelle casse del Pincio non sia entrato nulla di quanto previsto. «Dovremo anzi andare a cercare questi due milioni di euro che loro avevano messo in bilancio - ha ribadito il sindaco Tedesco - al momento del quadro positivo che avevano disegnato lasciando Palazzo del Pincio non ho visto nulla». Per quanto riguarda l’accordo per il primo cittadino sarà ora necessario ragionare, insieme alla maggioranza, su quelle che sono le opere da dover realizzare a servizio della città, utili per tutti, quelle da privilegiare e da andare a discutere con il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale Francesco Maria di Majo «con il quale - ha aggiunto - abbiamo instaurato un rapporto di collaborazione che spero possa trovare riscontro anche su questo aspetto. Già dalla prossima settimana avvieremo delle riunioni con i consiglieri e gli assessori, per poi contattare il presidente dell’Authority ed iniziare a dialogare concretamente sul da farsi». Per l’ex sindaco Cozzolino, «le sentenze si devono accettare ma non è detto che si debba essere d’accordo: a parer mio le motivazioni con cui il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso non sono affatto condivisibili. Infatti, se mentre per i 500.000 euro di investimenti era previsto un accordo sugli interventi da effettuare, per i 1,5 milioni di euro previsti per il supporto ai servizi non c’è nell’accordo questo tipo di obbligo. Il che secondo me è ovvio: una volta che ci siamo messi d’accordo sul supporto ai servizi pubblici nelle aree periportuali, non può certo essere l’AdSP a dire al Comune come li deve fare e quali devono essere. Ma il Consiglio di Stato la pensa in maniera diametralmente opposta sia dal sottoscritto che dal Tar Lazio. Va comunque evidenziato - ha concluso Cozzolino - che i nostri tentativi di condividere una pianificazione con il presidente dell’AdSP hanno sempre trovato un evidente ostruzionismo legato alla mancanza di volontà di rendere il porto e città una realtà unica e non un feudo indipendente. Comunque ora sta all’attuale amministrazione condividere con l’AdSP quanto previsto dall’accordo che l’amministrazione M5S ha siglato nel 2015». E questo è proprio l’obiettivo del sindaco Tedesco, non solo per concretizzare dal punto di vista economico quell’accordo, ma per renderlo anche strumento in grado di garantire ritorni in termini di opere concrete, come potrebbe essere, ad esempio, una barriera soffolta per la quale Molo Vespucci si era già detto disponibile; un’opera necessaria anche per rendere la spiaggia della Marina davvero fruibile tutto l’anno. 

(22 Ago 2019 - Ore 21:05)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.


Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi - Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy