Home » » Bufera sul mercato del pesce

 

Bufera sul mercato del pesce

Fiumicino. Nuovo botta e risposta tra assessore e vicepresidente del consiglio. Calciolari: "Non è una filastrocca", Poggio: "Un bando fatto male"

FIUMICINO - «Il bando per il mercato ittico non è una filastrocca». Lo dichiara l’assessora alle Attività Produttive, Flavia Calciolari in risposta alle dichiarazioni della consigliera Poggio riportate dalla stampa. «Si tratta, invece, di un documento preciso e puntuale che apre nuove prospettive di lavoro e introduce novità mai valutate finora – continua Calciolari -. Non c’è nulla di sbagliato nel proporre bandi che creino nuova occupazione e, perché no? Utilizzino spazi finora non usati». «Saranno i cittadini a decidere se aderire al bando o no – prosegue l’assessora -. Noi, naturalmente, ci auguriamo di sì. Una buona amministrazione ha il dovere di fare ogni tentativo possibile per creare posti di lavoro sul proprio territorio e questo bando va proprio in questa direzione. Il plateatico di via di Torre Clementina non è un fantasma, come leggo sui giornali – insiste Calciolari -. È ben visibile e costruito nel rispetto dei criteri e delle norme vigenti. Onde evitare la diffusione di ulteriori inesattezze, suggerisco alla consigliera Poggio di chiedere delucidazioni agli uffici comunali che sono a disposizione. Al sig. Berardo, associato del mercato coperto – aggiunge -, ricordo che ho già più volte  spiegato come funziona il mercato di cui parla e che non ha nulla a che fare con il Plateatico oggetto del bando. Può andare a rivedersi l’intervista rilasciata a Canale 10 lo scorso 9 luglio – precisa ancora - . Anche a lui suggerisco di venire a chiedere informazioni presso gli uffici comunali per togliersi ogni dubbio sul funzionamento del mercato coperto. Preciso inoltre che il bando per l’assegnazione dei posti nel mercato coperto – conclude Calciolari - scade nel 2020 quindi al momento si possono solo fare sub ingressi a parità di tipologia di vendita e se in possesso dei requisiti normativi per esercitare il commercio». «Quando un’amministrazione risponde in questa maniera ai dubbi legittimi dell’opposizione c’è solo un motivo: abbiamo fatto centro. Il nuovo bando per il mercato del pesce a Fiumicino è la riedizione del vecchio bando: sballato. E non lo dico solo io, basterebbe chiedere a qualche operatore del settore o a chi ha un minimo di competenze in materia». A dichiararlo è Federica Poggio (Lega), Vicepresidente del Consiglio comunale di Fiumicino, che così replica alle dichiarazioni di Calciolari. «Nel bando, come nel precedente, non è specificato come dovrà essere il banchetto e quale sarà il costo. Gli operatori quindi dovranno parteciperanno al buio. Il rischio è che si tirino indietro quando gli verrà presentato il conto del ‘pacchetto’, come è già accaduto - spiega -. E ancora: nel bando è specificato che ci sarà un punteggio maggiore per chi venderà pesce di Fiumicino. Chi controllerà la provenienza? L’assessore invierà su ogni peschereccio un agente della polizia locale a certificare il chilometraggio? Per non parlare delle norme igieniche da adottare, di cui evidentemente qualcuno si è dimenticato». 
«Non c’è nulla di sbagliato nel proporre bandi, non va bene se si propongono sbagliati. Forse va ricordato quanti bandi sono stati impugnati, quanti rigettati e quanti andati deserti? Così come non c’è nulla di male a creare nuovi posti di lavoro, a patto di crearli. E ad oggi mi pare che pure qui siamo sotto zero». «O il marciapiede realizzato su Torre Clementina e mai utilizzato. È vero non è un ‘fantasma’. È ben visibile a ricordarci i soldi buttati che potevano essere utilizzati davvero per aiutare qualche famiglia rimasta senza lavoro», conclude Poggio.

(28 Ago 2019 - Ore 08:29)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.


Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi - Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy